In visita alla scuola di Manasarovar

Cadel Evans adozione a distanza

Da quando abbiamo adottato a distanza Tashi Norbu,
non vi è stato giorno in cui non ci siamo chiesti
“Chissà cosa starà facendo Tashi ora?”.

La curiosità di conoscere questo bimbo proveniente da un mondo cosi lontano e diverso dal nostro, era talmente forte che abbiamo deciso di fargli visita.

Avevamo già programmato il nostro annuale viaggio in Australia (Cadel è australiano), ma nell’ottobre del 2008 abbiamo allungato il viaggio passando dal Nepal. Prima di questa decisione, ci siamo scambiati molte email con la direttrice della scuola, Tsultrim Sangmo, per organizzare l’incontro, ma già da quei pochi scambi di informazione, avevamo una bellissima sensazione e una voglia incredibile di conoscere anche lei.

Tra mille avventure, siamo arrivati alla Manasarovar Academy di Boudha, Kathmandu, dove una timida ragazzina ci aspettava all’ingresso. Siamo scesi dal taxi e ci siamo chiesti “Sarà qui?”. Dopo un attimo, la ragazzina ci ha fatto cenno di seguirla, siamo entrati dal cancello e abbiamo incontrato questa raggiante signora che ci ha accolti con un grande abbraccio: Tsultrim Sangmo! E insieme a lei, c’era il piccolo Tashi Norbu. Che emozione! Tashi era il bimbo più piccolo della scuola (in tutti i sensi) e ci veniva voglia di stritolarlo in un abbraccio dal tanto che era dolce.

Quello che è successo dopo è stata la conferma di quanto avessimo fatto bene ad andare in visita alla scuola. Abbiamo trascorso una splendida giornata in compagnia dei bambini e delle insegnanti; i bambini si erano preparati, vestiti e truccati per esibirsi nelle loro danze, accompagnati dalle musiche del loro insegnante di musica (che abbiamo poi scoperto essere un famoso cantante locale).

Il piccolo Tashi è rimasto per tutto il tempo in braccio a noi, con quel suo sorriso stampato sul viso che ti scioglieva il cuore. Ogni tanto lo stritolavamo tra le nostre braccia, non potevamo resistere! Lui rideva ancora di più e continuava a mangiare i biscotti che avevano preparato per noi. Era la sua giornata di festa, era evidente che si sentiva come un re! Verso l’ora di pranzo, siamo andati in cucina a vedere come preparavano le ottime pietanze che avremmo poi mangiato; siamo appassionati di cibo asiatico, quindi eravamo molto curiosi di imparare qualche segreto nuovo.

Chiara Evans adozioni a distanza
Manasarovar scuola

Dopo pranzo, abbiamo fatto una visita della scuola e poi Tsultrim Sangmo ci ha portati a visitare alcuni tempi buddhisti che c’erano nei dintorni. Abbiamo trascorso parecchio tempo parlando con le insegnanti, ci raccontavano quello che facevano loro, com’erano i bambini e purtroppo anche dei problemi che molto spesso dovevano affrontare.
Abbiamo anche conosciuto la zia di Tashi, che è venuta a prenderlo una volta finita la scuola; Tashi abita con la zia perchè è la parente più vicina che abita a Kathmandu. I genitori di Tashi abitano molto lontano, ad una settimana di cammino da Kathmandu; ci sarebbe anche l’aereo, ma il biglietto costa come un anno di lavoro del padre. Andare in Nepal e visitare la Manasarovar Academy è stata un’esperienza che ci ha fatto maturare e ha cambiato totalmente il nostro punto di vista su molte cose anche nella nostra quotidianità. E rimarrà sempre nella nostra memoria l’immagine di quei bambini sorridenti e felici.

Chiara e Cadel Evans

PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9MLTBXazl0QnVLQT9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9ERThoVmtULV9tST9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9IaF9rUVVwVEV0UT9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC80bE9Fb0doTjZOND9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
Nepal: ricostruiamo le scuole

ASIA è sul posto dai primi giorni dopo il terremoto. E passata l’emergenza, non se n’è andata. È rimasta per dare una mano a ricostruire il futuro di molti bambini, a partire dalle scuole.

Fai un gesto che farà scuola

NEPAL Rebuild the schools

Let's rebuild together the schools destroyed by the earthquake.Now we need your help. The schools will be a safe place where the children can learn to grow up and will be protected from child trafficking.

Do something generous and donate now.