La scuola di Genesai

Nella prefettura di Yushu, contea di Nangchen (Qinghai, Cina) sorge la scuola elementare di Genesai, uno dei pochi istituti che permette ai nomadi tibetani di andare a scuola. Lavoriamo in questa scuola dal 2011, da quando il terribile terremoto del 2010 distrusse interamente la città di Yushu e provocò molti danni in tutta quest’area.

La scuola di Genesai era stata danneggiata e decidemmo di ristrutturare l’edificio con le aule (costruendo anche un secondo piano), per migliorare il livello di vita all’interno della scuola.

Ma resta ancora molto da fare per garantire un’educazione di qualità ai bambini nomadi che vivono in queste zone remote.

Il livello dell’istruzione dell’intera municipalità continua infatti ad essere molto basso e nella scuola manca ancora un numero sufficiente di libri e quaderni, una biblioteca e dei laboratori didattici per facilitare gli insegnanti nella preparazione del programma scolastico e per arricchire le loro lezioni.

La scuola chiede anche fondi per scaldare la scuola durante i mesi invernali.

Per questo è fondamentale iniziare a sostenere a distanza i bambini di questa scuola: per permettergli di avere un futuro, senza dimenticare le proprie radici. Anche tu puoi aiutarli, fai la tua adozione a distanza.

Questo progetto si basa sul sostegno individuale:  il sostenitore adotta a distanza un bambino o un monaco,  con il quale può creare un rapporto reale e personale attraverso la corrispondenza e i viaggi nel luogo in cui vive la persona che sta aiutando.

Lavoriamo qui dal 2011:

  • ristrutturato la scuola
  • costruito il secondo piano dell’edificio, adesso i bambini hanno a disposizione nuove aule e nuove stanze
  • forniamo ad ogni bambino materiale didattico,  assistenza sanitaria di base.

Ma i bambini della scuola di Genesai hanno ancora bisogno di…

Insieme dobbiamo continuare a fornire:

  • riscaldamento
  • cure mediche
  • materiali didattici
  • una biblioteca
  • laboratori didattici


I bambini di questa scuola hanno bisogno del nostro aiuto ora

La scuola di Genesai si trova ad un’altitudine di 3500 metri, tra le montagne ricoperte da praterie dove i pastori nomadi pascolano pecore, capre e yak.

La scuola elementare di Genesai è stata costruita nel 2005 in un’area adibita a pascolo a est della municipalità (nella contea di Nangqian).

La scuola va dalla prima alla sesta classe e attualmente accoglie 95 studenti (46 bambini e 49 bambine), 8 insegnanti e 3 cuochi.

Gli insegnanti organizzano diverse attività extra-scolastiche per rendere più piacevole l’apprendimento e vivacizzare la vita dei bambini: gare di danze e canti tradizionali, di lettura, di scrittura e di recitazione di poesie in tibetano e cinese, gare di disegno e calligrafia.

Bastano 80 centesimi al giorno per provvedere ai bisogni primari di un bambino o di una bambina, se ci pensi è meno di un caffè al giorno.

Adotta un bambino
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9MLTBXazl0QnVLQT9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9ERThoVmtULV9tST9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9IaF9rUVVwVEV0UT9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC80bE9Fb0doTjZOND9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
Nepal: ricostruiamo le scuole

ASIA è sul posto dai primi giorni dopo il terremoto. E passata l’emergenza, non se n’è andata. È rimasta per dare una mano a ricostruire il futuro di molti bambini, a partire dalle scuole.

Fai un gesto che farà scuola

NEPAL Rebuild the schools

Let's rebuild together the schools destroyed by the earthquake.Now we need your help. The schools will be a safe place where the children can learn to grow up and will be protected from child trafficking.

Do something generous and donate now.