L’intervento di ASIA in Nepal dopo il terremoto

13 mag L’intervento di ASIA in Nepal dopo il terremoto


Terremoto Nepal_Baluwa

Una casa distrutta a Baluwa, dopo il terribile terremoto che ha colpito il Nepal il 25 aprile 2015

A Katmandu regna un silenzio irreale, ci sono centinaia di edifici crollati e le persone vagano in cerca di un riparo. Nelle aree fuori dalla capitale (Rasuwa, Kavre), dove concentreremo gran parte delle forze e dove ASIA è arrivata per prima, la situazione è ancora peggiore sembra quasi ci sia stato un bombardamento a tappeto in cui il 90% delle case è andato distrutto, dove i sistemi di idrici sono stati letteralmente “spostati” dal terremoto: bisogna individuare le nuove localizzazioni delle fonti idriche, le scuole sono state tutte distrutte… Ma soprattutto qui non sono ancora arrivati gli aiuti e i problemi igienico sanitari aumenteranno con il periodo dei monsoni, che porterà anche ad una frequenza maggiore di frane in un territorio già gravemente ferito. Tante vite dipendono anche dall’ aiuto che ASIA riuscirà a portare e il tempo non è più un alleato prezioso.  

La terra in Nepal continua a tremare, ci sono migliaia di feriti e oltre 8.000 morti. Mentre la terra scuote le anime fragili di chi ha perso tutto, gli aiuti sembrano non bastare mai. Tante le persone generose che hanno scelto di aiutare il popolo nepalese attraverso ASIA e per questo motivo le ringraziamo, ma ci sono davvero tanti progetti da realizzare.

ASIA è presente in Nepal dal 1996 e ha un ufficio con personale espatriato e locale, al momento del terremoto erano presenti in loco, il coordinatore espatriato, e lo staff locale che sono stati raggiunti dopo pochi giorni dal direttore di ASIA e dal responsabile progetti internazionali.

Grazie alla presenza sul territorio ASIA si è subito coordinata con le organizzazioni delle Nazioni Unite ed in particolare con i seguenti clusters (settori di intervento): Shelters (rifugi), Food, Educazione, Wash.

Nel frattempo il personale di ASIA, coadiuvato da personale locale, ha proceduto all’identificazione dei bisogni delle comunità colpite per la ricostruzione e la fase di post-emergenza nei distretti di Kavre e Rasuwa e a Kathmandu nel quartiere di Bouddha, dove aiuteremo famiglie di tibetani rifugiati fornendo loro tende, utensili da cucina, bacinelle, saponi, bidoni per l’acqua.

A Kathmandu, ASIA ha inviato anche degli ingegneri strutturisti a visitare la scuola di Manasoravar dove ASIA sostiene 300 bambini dal 1996 e il monastero di Triten Norbutse dove ASIA sostiene i monaci allo studio. Gli edifici sono risultati nella scala strutturale di tipo G1 cioè danneggiati ma non pericolanti e pericolosi e quindi utilizzabili. GUARDA L’APPELLO DEL KHENPO DEL MONASTERO DI KATHMANDU.Emergenza Nepal

Nei due distretti di Kavre e Rasuwa, identificati come prioritari per il livello di distruzione causato dal terremoto, ASIA ha visitato i villaggi e raccolto le necessità prioritarie da parte della popolazione. In queste zone, il 90 % delle case e delle scuole sono distrutte completamente. Qui il nostro intervento consisterà nel fornire alle popolazioni colpite dal terremoto rifugi, utensili per la cucina, bidoni per l’acqua, teli di plastica, cibo, kit igienico sanitari, scuole provvisorie.

Il monsone è in arrivo e la popolazione ha urgenza di costruire rapidi ricoveri dove vivere, stivare il raccolto e i pochi beni e utensili salvati dalle macerie. Abbiamo subito bisogno di fondi per far fronte a questa gravissima emergenza umanitaria.

SOSTIENI le operazioni di soccorso alla popolazione nepalese: DONA ORA  

Per aggiornamenti sulla situazione in loco e sul nostro intervento, seguici su Facebook

 

 

 



PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9MLTBXazl0QnVLQT9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9ERThoVmtULV9tST9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC9IaF9rUVVwVEV0UT9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
PGlmcmFtZSB3aWR0aD0iODUzIiBoZWlnaHQ9IjQ4MCIgc3JjPSIvL3d3dy55b3V0dWJlLmNvbS9lbWJlZC80bE9Fb0doTjZOND9zaG93aW5mbz0wIiBmcmFtZWJvcmRlcj0iMCIgYWxsb3dmdWxsc2NyZWVuPjwvaWZyYW1lPg==
Nepal: ricostruiamo le scuole

ASIA è sul posto dai primi giorni dopo il terremoto. E passata l’emergenza, non se n’è andata. È rimasta per dare una mano a ricostruire il futuro di molti bambini, a partire dalle scuole.

Fai un gesto che farà scuola

NEPAL Rebuild the schools

Let's rebuild together the schools destroyed by the earthquake.Now we need your help. The schools will be a safe place where the children can learn to grow up and will be protected from child trafficking.

Do something generous and donate now.